Ultima modifica: 19 giugno 2018

Supporto agli studenti

Supporto agli studenti

Accoglienza

Destinatari: alunni classi prime

Il Progetto ha come finalità la conoscenza degli alunni e l’inserimento nel nuovo gruppo classe.
È un progetto teso ad accompagnare gli alunni delle prime classi nel periodo di inserimento che riguarda, in particolar modo, la prima settimana di scuola.
Le attività si articolano generalmente seguendo le seguenti modalità:

  • visita dell’Istituto, per conoscere i vari spazi;
  • conoscenza del Regolamento d’Istituto;
  • indicazioni sul metodo di studio per organizzare il lavoro pomeridiano;
  • iniziative finalizzate a:
    • facilitare il processo di conoscenza e apertura all’altro;
    • facilitare l’instaurarsi di relazioni positive all’interno del gruppo classe;
    • facilitare la comunicazione e il dialogo:
    • accrescere il benessere di ciascuno all’interno del gruppo:

A queste attività comuni a tutte le classi dell’Istituto, se ne aggiungono altre progettate autonomamente all’interno dei vari Consigli di classe.


Progetto TUTOR

La figura del tutor, docente formato nella gestione del counselling, in collaborazione con il coordinatore di classe, assolve la funzione di osservatore privilegiato e di tramite tra studente, scuola e famiglia per affrontare problematiche individuali di carattere scolastico e ricercarne le possibili soluzioni.

Qualora si individui una situazione familiare e/o sociale critica che crei in uno studente una condizione di disagio, il tutor di classe si fa tramite con il Dirigente di Istituto e lo psicologo presente all’interno della scuola che, in casi estremi, faranno riferimento ai servizi sociali.

Il Progetto, rivolto agli studenti delle classi prime, ha come finalità:

  • la responsabilizzazione dei ragazzi riguardo a se stessi, ai propri risultati;
  • il rafforzamento dell’ autostima, dell’autonomia e delle capacità organizzative;
  • la facilitazione dell’inserimento in classe;.
  • la consapevolezza nella relazione con i docenti

Progetto Centro Informazione Consulenza

Il progetto, rivolto a tutti gli studenti, a tutto il personale della scuola e ai genitori, prevede l’attivazione di uno sportello d’ascolto di consulenza psicologica. Lo sportello è gestito da uno psicologo. Il CIC prevede una apertura settimanale durante tutto il corso dell’anno scolastico, da ottobre a maggio.

All’interno del CIC si intendono realizzare numerosi obiettivi, fra essi:

  • offrire uno spazio di ascolto libero e non giudicante che faciliti l’emersione di problematiche e difficoltà personali;
  • prevenire situazioni di disagio e di rischio psicosociale;
  • approfondire la conoscenza di sé, delle proprie peculiarità, risorse, competenze in modo da acquisire maggiore fiducia;
  • aprire uno spazio di riflessione e approfondimento su problematiche legate alla sfera amicale, familiare, relazionale e scolastica;
  • migliorare le proprie competenze scolastiche trovando un metodo di studio adeguato al proprio stile di apprendimento ed evitando così l’insuccesso scolastico;
  • trovare strategie efficaci nella risoluzione dei problemi e nei processi decisionali.

Orientamento

Obiettivi:

  • orientare gli studenti sia in entrata nella scuola superiore sia in uscita dalla medesima- far conoscere all’esterno l’Istituto e le sue modalità operative per favorire l’inserimento dei nuovi iscritti;
  • riorientare gli studenti la cui scelta non corrisponde alle loro attitudini e interessi;
  • favorire la conoscenza delle professioni e del mercato del lavoro.
  • attivare o potenziare l’aspetto orientativo nella didattica

1) Orientamento in entrata, rivolto agli alunni delle terze classi delle scuole secondarie di primo grado.

  • Incontri con studenti e genitori presso le scuole Secondarie di primo grado.
  • Visite di alunni e famiglie presso l’Istituto.
  • Giornate di “Scuola aperta” per la presentazione della scuola a studenti e genitori e visita alle strutture della scuola.
  • Servizi di consulenza su appuntamento.
  • Predisposizione e distribuzione di materiale informativo.
  • Partecipazione a iniziative di orientamento proposte nel territorio (Orientarete).
  • Area di informazione nel sito dell’Istituto (www.iisvanoni.gov.it).

2) Riorientamento

Rivolto principalmente agli studenti del biennio, anche in collaborazione con istituti di altro indirizzo, sulla base dell’accordo di rete Easy Bridge, che consente di gestire le azioni di passaggio tra gli Istituti Superiore del vimercatese.

3) Orientamento in uscita, rivolto agli studenti delle classi quinte e quarte e orientamento professionale.

  • Segnalazione delle iniziative proposte dagli atenei presenti sul territorio.
  • Visite presso sedi universitarie.
  • Interventi in Istituto di esponenti del mondo universitario e del lavoro per l’illustrazione di particolari problematiche.
  • Colloqui con ex-alunni e/o tutor dei diversi atenei presenti sul territorio.
  • Test psico – attitudinale.
  • Raccolta e divulgazione di guide generali di orientamento universitario e di altro materiale informativo.
  • Visite presso aziende del territorio.
  • Incontri con associazioni industriali e professionali ed esponenti del mondo del lavoro.

Istruzione domiciliare

I servizi di Scuola in ospedale e di Istruzione domiciliare rappresentano una particolare modalità di esercizio del diritto allo studio che assicura agli alunni ricoverati o a quelli impossibilitati alla frequenza per una malattia documentata l’effettiva possibilità di continuare il proprio percorso formativo attraverso azioni individualizzate.

La particolare offerta formativa che si sviluppa attraverso la scuola in ospedale e l’istruzione domiciliare contribuisce a tutelare e coniugare due diritti costituzionalmente garantiti: quello alla salute e quello all’istruzione, rivolti a una fascia di alunni in difficoltà.

Tale intervento educativo si colloca nella cornice più ampia di azioni mirate a prevenire e contrastare la dispersione scolastica, nonché a facilitare il reinserimento nel contesto scolastico tradizionale.

L’Istituto di Istruzione Superiore “E. Vanoni” garantisce l’attivazione di specifici interventi, secondo l’apposito protocollo definito dalle Istituzioni (MIUR e Regione Lombardia), qualora si verifichi la necessità.


Inserimento alunni stranieri

Da molti anni l’Istituto di Istruzione Superiore “E. Vanoni” partecipa al coordinamento delle scuole del Vimercatese (rete territoriale TreVi) operando in sinergia con gli altri istituti per favorire l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri, che numerosi chiedono l’inserimento nella nostra scuola, e il perseguimento di una vera didattica interculturale.

L’Istituto di Istruzione Superiore “E. Vanoni” aderisce al progetto TWIN, che attraverso un protocollo per l’accoglienza el’accompagnamento di alunni con background migratorio vuole seguire la crescita e la progettualità dei minori e dei giovani provenienti da paesi stranieri tramite azioni integrate di accoglienza, orientamento e cittadinanza attiva. L’Istituto di Istruzione Superiore “E. Vanoni” accompagna il percorso scolastico degli alunni stranieri, neo-arrivati e non, avvalendosi di un docente referente; laddove necessario il Consiglio di Classe predispone un percorso formativo personalizzato al fine di fornire allo studente la possibilità di evolvere da un punto di vista cognitivo orientato all’autonomia, alla responsabilità ma anche alla professionalità.

Le finalità educative sono:

  1. favorire il raggiungimento degli obiettivi didattici e disciplinari attraverso percorsi adeguati e attività di scuola aperta;
  2. ampliare l’archivio di strumenti di facilitazione linguistica e disciplinare;
  3. promuovere un’educazione interculturale e comportamenti di pacifica convivenza;
  4. predisporre corsi intensivi di lingua italiana per l’apprendimento della lingua sia come mezzo per comunicare, sia come mezzo per lo studio.

Educazione alla salute

Il progetto si propone di promuovere la salute e il benessere psico-fisico degli alunni con una gamma di proposte diversificate.
Nelle classi prime e quarte ci si propone di sensibilizzare gli studenti all’educazione stradale e al rispetto delle leggi; nelle classi seconde ci si propone di sensibilizzare gli studenti sulla problematica della dipendenza dall’abuso di sostanza alcoliche; nelle classi terze ci si propone di sensibilizzare gli studenti sulla problematica della prevenzione dei tumori e delle malattie infettive; nelle classi quarte e quinte ci si propone di sensibilizzare gli studenti sulla problematica del rispetto dei diritti dell’uomo.


Inclusione e differenziazione

In risposta alle istanze previste dalle indicazioni ministeriali (Direttiva ministeriale 27 dicembre 2012 e C.M. 6 marzo 2013) per l’elaborazione di strategie d’intervento apposite e personalizzate per ciascun alunno, tenendo conto delle variegate situazioni presenti nell’area dello svantaggio scolastico, l’Istituto è impegnato in un’attività di analisi e miglioramento del proprio livello di inclusività e predispone un Piano Annuale di Inclusione (da redigere entro il mese di giugno e da fare approvare al Collegio Docenti per poi inviarlo agli uffici regionali USR) che ha lo scopo di:

  • rilevare i BES presenti nella scuola;
  • raccogliere e documentare gli interventi didattico-educativi;
  • effettuare un confronto sui casi, aiutare tramite sportello e supportare i colleghi sulle strategie e metodologie di gestione dei casi;
  • rilevare, monitorare e valutare il livello di inclusività della scuola;
  • raccogliere e coordinare le proposte formulate dai Consigli di Classe;

Alunni con disabilità, alunni DSA

L’Istituto di Istruzione Superiore “E. Vanoni” assicura agli alunni con disabilità la possibilità di fruire al meglio degli spazi e delle attrezzature della scuola. Si impegna anche ad utilizzare tutti gli strumenti e i mezzi a propria disposizione per assicurare all’allievo con disabilità un’adeguata formazione, anche attraverso l’utilizzo di docenti di sostegno e di educatori professionali, in collaborazione con gli Enti locali.

Nel corso degli anni sono stati elaborati progetti didattici per alunni disabili in collaborazione con il territorio. Il progetto F.I.O.R.E. (Formazione, Integrazione, Ospitalità, Recupero Educativo) si rivolge a studenti disabili, per favorirne l’integrazione e lo sviluppo di potenzialità specifiche. Al fine di migliorarne la preparazione, si prevedono percorsi integrati con Enti di Formazione Professionale, che hanno lo scopo di far acquisire competenze professionali spendibili in ambito lavorativo. I percorsi con esito positivo danno la possibilità di ottenere il riconoscimento di Crediti Formativi che saranno parte integrante del curriculum dello studente.

Negli ultimi anni sono stati previsti per gli alunni disabili anche percorsi di alternanza scuola lavoro, con l’intento di favorire la loro futura integrazione nel mondo del lavoro.
Inoltre l’Istituto di Istruzione Superiore “E. Vanoni” ha attivato uno sportello d’ascolto per gli alunni (BES e DSA), al quale possono ricorrere docenti, genitori e studenti per poter avere chiarimenti, informazioni e suggerimenti per la didattica, per visionare la normativa in vigore e le risorse che tengano conto delle specifiche esigenze educative speciali.
I referenti della Funzione strumentale “Benessere psicofisico dell’adolescente” svolgeranno principalmente la funzione d’ascolto, informazione e consulenza; in questo modo le problematiche generali e specifiche portate dai genitori e dagli insegnanti e studenti verranno esaminate alla luce della normativa vigente in materia e delle particolari realtà didattiche di inserimento.
In quest’ottica lo sportello servirà ad “inquadrare” la situazione dello studente e a fornire informazioni per impostarne la gestione, senza trascurare l’importantissima funzione di mediazione che si può attivare tra Famiglia, Enti sanitari e Scuola.

Nell’Istituto di Istruzione Superiore “E. Vanoni” è presente il GLI, presieduto dal Dirigente Scolastico o dalla Funzione Strumentale, delegata dal Dirigente e composto dalla Funzione strumentale Benessere psicofisico, dal Referente sostegno, dai Docenti di sostegno, da due docenti disciplinari, dai Coordinatori di classe ( delle classi con alunni BES), dai rappresentanti dei genitori del Consiglio d’Istituto, dalla Psicologa CIC. Gli obiettivi del GLI sono:

  • predisporre il Progetto Generale sull’inclusione scolastica degli alunni con Bisogni Educativi Speciali, PAI (Piano Annuale per l’Inclusività);
  • fornire ai Consigli di Classe strategie e orientamenti per attuare in modo proficuo l’inclusione;
  • stabilire obiettivi e metodologie comuni.

I compiti del GLI sono:

  1. analizzare la situazione complessiva nell’ambito dell’Istituto;
  2. individuare spazi e sussidi utili per svolgere le attività didattiche in modo proficuo, proponendo l’acquisto di materiale didattico o tecnologico necessario;
  3. monitorare periodicamente il livello di inclusione dell’Istituto;
  4. formulare proposte per la formazione e l’aggiornamento del personale.

Inoltre sono stati elaborati da enti preposti un protocollo di intesa sull’integrazione e un vademecum con le linee guida a disposizione dei docenti e operatori e sul sito dell’Istituto è stata istituita apposita sezione dedicata agli interventi di Inclusione.

Piano Didattico personalizzato per alunni con DSA

Per gli alunni con DSA è prevista la programmazione, da parte del Consiglio di classe, di un percorso didattico personalizzato, che prevede la raccolta dei dati scolastici, l’anamnesi dello studente, informazioni utili sulla scolarità pregressa, la diagnosi, informazioni utili sulla diagnosi, e un prontuario allegato al percorso educativo personalizzato redatto per singola disciplina, contenente indicazioni in merito agli strumenti compensativi e alle misure dispensative utilizzabili durante l’anno scolastico e in sede di Esame di Stato.




Indietro